venerdì 17 febbraio 2017

Gnocchi di Patate Viola

Ovvero le Vitellotte, specie antica e rara di patata dalla buccia e polpa viola proveniente dal Perù. Difficili da trovare ma molto usate nelle cucine di grandi chef, e rivalutate per le loro importanti proprietà nutrizionali. Le patate vitelotte sono utilizzate in cucina soprattutto per creare piatti d’effetto per il loro colore viola. La patate vitelotte (dette anche patata nera o erroneamente patata viola) appartiene alla famiglia delle Solanum, hanno una forma oblunga, grumosa, e sono di dimensioni ridotte. La pelle è piuttosto spessa, mentre la particolarità è data dal colore della polpa interna, viola, profumata quasi di nocciola, molto appiccicosa e dal sapore vicino alla castagna.
Tratto da:
http://www.alimentipedia.it/patata-vitelotte.html



 Per questa ricetta non ho impiegato uova per avere una consistenza più morbida.
Ingredienti – Dosi per 2 persone:
  • 400 gr di patate vitelotte
  • 100 gr di farina tipo 0
  • 1 pizzico di sale
Procedimento:
  1. lessare le patate
  2. pelarle e schiacciarle con lo schiacciapatate
  3. salarle leggermente
  4. aggiungere la farina ed amalgamare (eventualmente aggiungere un cucchiaio di acqua – senza esagerare)
  5. compattare il composto
  6. coprirlo e lasciarlo riposare 15 minuti
  7. riprendere l’impasto
  8. ricavarne dei cordoncini
  9. tagliare ogni cordoncino a cubetti ed eventualmente cavarlo con le dita su un taglierino di legno rigato e infarinato (o grattugia)
  10. lessare gli gnocchi in acqua bollente e salata finche non verranno a galla
 
 
 
 

 
Gli gnocchi si possono condire a piacere.